Friday, February 23, 2007

I-LOVE-YOU - Capitolo 9

Ultimamente dormo male.
E questo non è colpa di Castity, o meglio non direttamente.
So solo che sto nel letto, sdraiato, coperto dalla mia coperta con i fiori rosa di paile con gli occhi chiusi.
Ma non dormo per nulla.
Penso.

Durante il giorno, prendo anche molte camomille.
Cinque al giorno, al posto dei caffè.
E' ormai mia abitudine portare sempre con me dei filtri ed un bicchiere di carta, nel caso che io sia disperso in luogo demacchinettato.
Ma non succede niente.
In compenso è aumentato molto il mio bisogno di far pipì durante la notte.
E ciò mi fa imbestialire.

Quando penso, di notte, penso al fatto che sono una persona inutile.
E che nessuno mi ama.
A parte Castity.
E Ghoul.

I-LOVE-YOU - Capitolo 10

Ieri mi è arrivato un altro video di Castity, anche se non rispondo a nessuna delle sue lettere da settimane.
Nel video, c'è lei, in primissimo piano.
Il video è come al solito senza audio.

Come se fosse davvero un proseguimento dell'altro, ha ancora la bocca, il mento ed il vestito bianco rosso, completamente rosso.
La location, probabilmente camera sua, è sempre la stessa.
Carta da parati gialla, con scaffali stracolmi di DVD e cassette e locandine di film.
Il tramonto che entra dalla finestra è così avvolgente che fa sembrare il video tutto un frammento di ricordo.
E Castity tiene una mano bianca fissa sulla telecamera.
E piange, piange sul serio, ma sommessamente, con gli occhi rossi che mi sfidano ed il labbro tremolante, morso con orgoglio.

E non sono riuscito a non appoggiare la mia mano sulla sua, sporcando di ditate lo schemo del mio portatile nuovo.

Il video dura 2 ore.
Poi si interrompe.

Ho pianto abbracciando Ghoul per le restanti 22 ore della giornata.

I-LOVE-YOU - Capitolo 11

Ho dato un pò di mobili dei miei alla chiesa del mio quartiere.
Al prete ho detto che li do perchè mi frega dei poveri.
Ma in verità non mi importa di nulla.

Ho bisogno di avere spazio in casa, per poter costruire altri mobili.
I weekend sono troppi, in un anno, per essere contenuti in un tre locali + bagno.
Domani mi arrivano tre diverse versioni della libreria Billy.

Il prete mi ha anche benedetto, dicendomi che di giovinotti buoni come me non ne esistono più, al giorno d'oggi.
E, non pago, ha tentato di propinarmi un sermone sull'avarizia e l'individualismo della modernità.
Ma io l'ho fermato, prima che fosse troppo tardi, fingendo di avere un impegno importante.

I-LOVE-YOU - Capitolo 12

In penombra, all'angolo della stanza con la carta da parati gialla, Castity mangia.
Non la vedo in faccia, perchè è lontana dalla webcam.
Si sente il rumore di carne strappata dalle ossa.
Si sente il deglutire, accompagnato da finta foga, finta avidità.
Si vede la schiena piegata sul cibo, le braccia piegate verso l'esterno e le mani a ragno che tamburellano sul parquet.

Una visione davvero poco soddisfacente, per essere un file video da 1 mb.
Ma almeno questo si sente, al contrario degli altri.
E c'era con esso anche un breve messaggio nel solito maccheronissimo idioma della mangiatrice di pollo in penombra:

Forse penserai che sono scema.
Ma tu sei davvero importante per me.
Per fare questi video, io ci impiego tutta la giornata.
Scrivo uno straccio di sceneggiatura, mi trucco, accendo la webcam e la punto fissa verso di me.
E dietro l'obbiettivo sono vera, con il cuore pulsante dentro al petto

Spero che ti piacciano.
Spero che io ti piacca.
Spero che anche tu, almeno per un secondo al giorno, mi pensi.


capitolo iniziale capitolo precedente

1 comment:

Louisa said...

Good for people to know.